I Vini della Valle del Belice

La straordinaria storia dei Vini della Valle del Belice

Si perdono nella notte dei tempi le prime coltivazioni della vite nella Valle del Belice. Oggi è una delle aree della Sicilia, più vocate e conosciute nella produzione di vini di qualità.

In questa terra nascono il Santa Margherita Belice DOC, il Salaparuta DOC, il Contessa Entellina DOC, il Menfi DOC, il Sambuca di Sicilia DOC, lo Sciacca DOC, il Valle del Belice IGT, il Camarro IGT, il Terre Siciliane IGT e il Sicilia IGT.

I Vini della Valle del Belice

 

Le DOC dei Vini della Valle del Belice

Santa Margherita di Belice DOC

La Denominazione di Origine Controllata “Santa Margherita Belice” è riservata ai vini bianchi e rossi o aventi la specificazione di uno dei seguenti vitigni: Catarratto, Grecanico, Ansonica, Nero d’Avola e Sangiovese che rispondono ai requisiti stabiliti dal disciplinare di produzione.

Le uve destinate alla produzione di vini con la denominazione “Santa Margherita Belice” devono provenire dai vigneti ricadenti nell’ambito dei comuni di Santa Margherita di Belice e Montevago, in provincia di Agrigento.

I Vini della Valle del Belice - Santa Margherita di Belice DOC

 

Salaparuta DOC

La denominazione di origine controllata «Salaparuta» e’ riservata ai vini che rispondono alle condizioni e ai requisiti stabiliti nel disciplinare di produzione per le seguenti tipologie:
«Salaparuta» Rosso anche nella tipologia Riserva;
«Salaparuta» Bianco;
«Salaparuta» Inzolia;
«Salaparuta» Grillo;
«Salaparuta» Chardonnay;
«Salaparuta» Catarratto;
«Salaparuta» Nero d’Avola anche nella tipologia Riserva;
«Salaparuta» Merlot anche nella tipologia Riserva;
«Salaparuta» Cabernet Sauvignon anche nella tipologia Riserva;
«Salaparuta» Syrah anche nella tipologia Riserva;
«Salaparuta» Novello.

Le uve destinate alla produzione dei vini a denominazione di origine controllata «Salaparuta» devono provenire da vigneti ubicati in terreni vocati alla qualità all’interno dei confini territoriali del comune di Salaparuta, in provincia di Trapani.

I Vini della Valle del Belice - Salaparuta DOC

Contessa Entellina DOC

La denominazione di origine controllata “Contessa Entellina” è riservata ai vini bianchi, rossi e rosati che rispondono alle condizioni e ai requisiti stabiliti nel presente di produzione.
Tali vini sono i seguenti:
“Contessa Entellina” bianco;
“Contessa Entellina” Grecanico;
“Contessa Entellina” Chardonnay;
“Contessa Entellina” Sauvignon;
“Contessa Entellina” Ansonica;
“Contessa Entellina” Catarratto;
“Contessa Entellina” Fiano;
“Contessa Entellina” Viognier;
“Contessa Entellina” rosso;
“Contessa Entellina” Nero d’Avola;
“Contessa Entellina” Syrah;
“Contessa Entellina” Cabernet sauvignon;
“Contessa Entellina” Merlot;
“Contessa Entellina” Pinot nero;
“Contessa Entellina” rosso riserva;
“Contessa Entellina” rosato;
“Contessa Entellina” vendemmia tardiva.

Le uve destinate alla produzione dei vini a denominazione di origine controllata “Contessa Entellina” bianco, rosso e rosato, devono provenire da vigneti coltivati all’interno dei confini territoriali del comune di Contessa Entellina in provincia di Palermo.

I Vini della Valle del Belice - Contessa Entellina DOC

 

Menfi DOC

La denominazione di origine controllata Menfi, con le eventuali menzioni della sottozona Feudo dei Fiori per i vini bianchi e della sottozona Bonera per i vini rossi, è riservata ai vini bianchi e rossi che rispondono alle condizioni e ai requisiti stabiliti nel disciplinare di produzione.
Tali vini sono i seguenti:
Menfi bianco;
Menfi Chardonnay;
Menfi Grecanico;
Menfi Inzolia o Ansonica;
Menfi vendemmia tardiva;
Menfi Feudo dei fiori;
Menfi rosso (anche nella tipologia riserva);
Menfi Nero d’Avola;
Menfi Sangiovese;
Menfi Cabernet Sauvignon;
Menfi Syrah;
Menfi Merlot;
Menfi Bonera (anche nella tipologia riserva).

Le uve destinate alla produzione dei vini a denominazione di origine controllata Menfi devono provenire dalla zona di produzione appresso indicata che comprende parte dei comuni di Menfi, Sciacca e Sambuca di Sicilia in provincia di Agrigento e Castelvetrano in provincia di Trapani.

I Vini della Valle del Belice - Menfi DOC

Sambuca di Sicilia DOC

La denominazione d’origine controllata “Sambuca di Sicilia” è riservata ai vini bianchi, rossi e rosati ottenuti dai vigneti dell’omonima zona di produzione che rispondono alle condizioni e ai requisiti stabiliti dal disciplinare di produzione.

Tali vini sono i seguenti:

“Sambuca di Sicilia” bianco;
“Sambuca di Sicilia” Ansonica o Inzolia o Insolia;
“Sambuca di Sicilia” Chardonnay”;
“Sambuca di Sicilia” Grecanico;
“Sambuca di Sicilia” rosso;
“Sambuca di Sicilia” Nero D’Avola;
“Sambuca di Sicilia” Sangiovese;
“Sambuca di Sicilia” Cabernet-Sauvignon;
“Sambuca di Sicilia” Merlot;
“Sambuca di Sicilia” Syrah;
“Sambuca di Sicilia” rosso riserva;
“Sambuca di Sicilia” rosato;
“Sambuca di Sicilia” passito.

Le uve destinate alla produzione del vino a denominazione d’origine controllata “Sambuca di Sicilia” devono provenire da vigneti coltivati all’interno dei confini territoriali del comune di Sambuca di Sicilia, in provincia di Agrigento.

I Vini della Valle del Belice - Sambuca di Sicilia DOC

Sciacca DOC

La denominazione di origine controllata Sciacca, è riservata ai seguenti vini:

Sciacca bianco;
Sciacca Inzolia;
Sciacca Grecanico;
Sciacca Chardonnay;
Sciacca riserva Rayana;
Sciacca rosso;
Sciacca Nero d’Avola;
Sciacca Cabernet Sauvignon;
Sciacca Merlot;
Sciacca Sangiovese;
Sciacca rosso riserva;
Sciacca rosato,

che rispondono alle condizioni e ai requisiti stabiliti dal disciplinare di produzione.

La produzione delle uve destinate all’ottenimento dei vini a denominazione di origine controllata Sciacca devono provenire dagli interi territori amministrativi dei comuni di Sciacca e Caltabellotta in provincia di Agrigento.

I Vini della Valle del Belice - Sciacca DOC

Le IGT dei Vini della Valle del Belice

Camarro IGT

L’indicazione geografica tipica “Camarro” è riservata ai seguenti vini:

bianchi, anche nella tipologia frizzante;
rossi, anche nella tipologia frizzante e novello;
rosati, anche nella tipologia frizzante.

La zona di produzione delle uve per l’ottenimento dei mosti e dei vini atti ad essere designati con la indicazione geografica tipica “Camarro” comprende l’intero territorio amministrativo del comune di Partanna in provincia di Trapani.

I Vini della Valle del Belice - Camarro IGT

 

Valle del Belice IGT

L’indicazione geografica tipica “Valle Belice” è riservata ai seguenti vini:

bianchi, anche nella tipologia frizzante;
rossi, anche nelle tipologie frizzante e novello;
rosati, anche nella tipologia frizzante.

La zona di produzione delle uve per l’ottenimento dei mosti e dei vini atti a essere designati con l’indicazione geografica tipica “Valle Belice” comprende l’intero territorio amministrativo dei comuni di Santa Margherita Belice, Montevago, Menfi, in provincia di Agrigento e Contessa Entellina in provincia di Palermo.

I Vini della Valle del Belice IGT

 

Terre Siciliane IGT

L’indicazione geografica tipica “Terre Siciliane” è riservata ai mosti ed ai vini che rispondono alle condizioni ed ai requisiti stabiliti nel disciplinare per le seguenti tipologie:

bianco, anche nelle tipologia frizzante, spumante, passito, vendemmia tardiva e liquoroso;
rosso, anche nelle tipologia frizzante, passito, vendemmia tardiva, novello e liquoroso;
rosato, anche nella tipologia frizzante, spumante, passito.
con specificazione di uno dei vitigni idonei alla coltivazione nella Regione Sicilia.
con specificazione di due o tre o quattro vitigni compresi fra quelli idonei alla coltivazione nella Regione Sicilia.

La zona di produzione delle uve per l’ottenimento dei mosti e dei vini atti a essere designati con l’indicazione geografica tipica “Terre Siciliane” comprende l’intero territorio amministrativo della Regione Sicilia.